Pubblicato in: Cucina, La sfida della cassetta

La sfida della cassetta – la verza 5.0

Finalmente possiamo prendere una pausa ristoratrice dal cavolo viola, visto che nella cassetta di questa settimana (qui la storia della cassetta), non ve ne è traccia.

C’è invece, un enorme cespo di verza. Meglio del cavolo viola, eh, però anche questa ormai l’ho fatta in miliardi di modi.

Non avendo voglia di fare l’ennesimo risotto, mi decido di provare una nuova versione della Nonna Papera (qui la storia della Nonna Papera).

Il grande dilemma è: che ingredienti usare, oltre alla verza, al posto degli spinaci e la ricotta? La risposta è in realtà molto banale e molto scontata: il maiale!

Pancetta dorata
Magica pancetta

Così inauguro la serata con il fantastico profumo della pancetta che rosola nel suo grasso.

Una volta ben cotta, la tolgo dalla padella lasciando il grasso sciolto, che mi servirà per soffriggere la cipolla.

La cipolla che soffrigge nel grasso della pancetta
Cipolla che soffrigge nel grasso della pancetta….uno spettacolo!

Mentre questa diventa dorata, lavo e taglio la verza a striscioline sottili, e le aggiungo alla cipolla.

Nel frattempo preparo la pasta della Nonna Papera, che altro non è che la pasta per lo strudel, che ho visto che funziona egregiamente ed è facilissima.

La verza, lavata e tagliata a pezzetti
Verza appena tagliata

Una volta cotto quello che poi sarà il ripieno, e fatta riposare la pasta in frigo per una mezz’oretta, stendo e riempo la Nonna Papera secondo consuetudine e via in forno.

Il risultato è ottimo, e prende ancora più punti visto la facilità e la velocità della realizzazione. Senza considerare la versatilità del piatto, che può anche una soluzione furba a quelle situazioni sociali in cui “ognuno porta qualcosa” e in cui si finisce con tre miliardi di paste fredde con le olive e i pomodorini. Non che vi siano molte di queste situazioni, in questo periodo assurdo, ma nel futuro sicuramente tornerà utile.

Il risultato finale
Ta dan!
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...