Pubblicato in: Liquori, Raccolta

Liquore ai fiori di sambuco

Finalmente è giunto (e passato) il periodo in cui fiorisce il sambuco!

Tutti gli anni mi riprometto di andare a prenderne i fiori per farne uno dei liquori preferito di mio babbo, quello ai fiori di sambuco, appunto.

Continua a leggere “Liquore ai fiori di sambuco”

Pubblicità
Pubblicato in: Liquori, Raccolta

Liquore alla nepitella

La nepitella è una pianta che mi piace moltissimo, anche se in cucina non la uso praticamente mai, considerato che odio profondamente i funghi.

Nonostante l’avessi sul balcone, non mi era mai venuto in mente di farci un liquore. L’idea mi è nata, un giorno, mentre ero in giro a raccogliere roba: ho pestato involontariamente un gruppetto di nepitella ed è partita una nuvola di profumo talmente forte che me la sono sentita in bocca.

Proviamolo, questo liquore!

Continua a leggere “Liquore alla nepitella”

Pubblicato in: Piante, Raccolta

Oleolito di iperico

Come ogni anno, a giugno, arriva il momento della fioritura dell’iperico.

Il mio giorno preferito di raccolta è, per diversi motivi, il giorno di San Giovanni (24 giugno). Ogni anno, compatibilmente con gli impegni (e con le scorte degli anni precedenti), investo una mattinata alla ricerca di questi piccoli fiorellini gialli per potervi fare poi l’oleolito.

Continua a leggere “Oleolito di iperico”

Pubblicato in: Liquori, Raccolta

L’Allimone

È da un po’ che in testa ho un’idea che ronza: fare un liquore con alloro e limone.

Quello di alloro e basta l’ho già fatto ed è di sapore molto forte, tanto che un mio amico (ciao Pippo!) dice che berlo “è come bere l’arrosto”. Accostandovi il limone, che sgrassa e può smorzare la freschezza dell’alloro con un po’ di acidità, dovrebbe venire fuori una bomba!

Continua a leggere “L’Allimone”

Pubblicato in: Liquori, Raccolta

Liquore all’alloro

Tra le numerose piante aromatiche con cui faccio liquori c’è anche l’alloro. Corona di imperatori ed intellettuali, è una pianta-simbolo che viene citata per le sue doti fin dall’antichità.

Mi è venuto in mente di provare a farci il liquore un giorno in cui, girando in bicicletta, sono passata vicino ad una siepe appena potata e sono stata investita dal suo magnifico odore. Purtroppo il piccolo condominio in cui vivo ha deciso di mettere, nei due lati liberi, una siepe di pitosforo, che non mi serve a nulla essendo tossico, e di gelsomino, il cui odore mi disgusta, tra l’altro. Quindi mi sono armata di fedeli cesoie e sacchetto di stoffa e sono andata alla ricerca di un vicino dotato di una siepe di alloro che non fosse ancora stata potata.

Continua a leggere “Liquore all’alloro”

Pubblicato in: Cucina, Piante, Raccolta

A caccia di asparagi

Ci siamo! Dopo la lunga pausa invernale ricomincia finalmente la stagione della raccolta. In pole position, nell’anno solare, ci sono sempre loro: gli asparagi.

Vado a caccia di asparagi selvatici fin da quando ero piccola. Ho imparato a riconoscere i posti dove crescono e ad abituare l’occhio a vederli anche quando sono nascosti tra il verde. I più saporiti sono quelli neri, ma io non sto tanto a guardare il colore, lo prendo e basta.

Non ho mai comprato e non credo che comprerò mai gli asparagi coltivati perché non sanno di niente, quindi questi tre mesi sono la mia unica chance per poter mangiare questo meraviglioso vegetale.

Continua a leggere “A caccia di asparagi”

Pubblicato in: Liquori, Raccolta

Liquore al corbezzolo

Lo stesso giorno in cui siamo andati a caccia di mirto, ci siamo imbattuti negli ultimi, rossissimi frutti del corbezzolo. Mi sono sembrati talmente invitanti, così grossi e rossi, che ho pensato: “beh, già che ci siamo raccogliamo anche questi”. Tutto ciò senza ovviamente sapere che farci, visto che crudi non mi sanno di niente e le marmellate non mi piacciono, quindi sono fuori discussione.

“Al massimo ci faccio il liquore”, ho pensato. E alla fine è esattamente quello che ho fatto.

Continua a leggere “Liquore al corbezzolo”

Pubblicato in: Liquori, Raccolta

Liquore al Mirto – raccolta

La natura è un po’ sonnacchiosa, in inverno, per cui non c’è molto da raccogliere in giro. Ma è il periodo di maturazione delle bacche del mirto, che cresce in abbondanza sui monti della fascia costiera toscana.

L’ultima settimana di dicembre abbiamo investito le poche ore di luce di una domenica nuvolosa per andare a cercare le bacche sul monte, perché volevo farci il liquore.

L’anno scorso ho fatto un primo tentativo con la pianta che ho sul terrazzo, che mi ha regalato ben 16 grammi di bacche! Ho finito per fare un macello ed è venuto fuori un liquore imbevibile. Per fortuna era poco!

Continua a leggere “Liquore al Mirto – raccolta”