Pubblicato in: Cucina, La sfida della cassetta

La sfida della cassetta – l’incubo del cavolo viola 3

Questa settimana nella cassetta (qui la storia della cassetta) l’incubo fa di nuovo la sua comparsa: il cavolo viola.

Ne ho fin sopra i capelli di quest’affare…l’ho cucinato in duemila modi, di cui solo un paio forse si salvano e lo rendono consumabile.

Dopo aver provato le peggio ricette tra torte, pesti e preparazioni esotiche, decido che la mia ultima chance può essere solo nel semplice: un risotto

Il maledetto

Sono sfiduciata e annuso già l’ennesima disfatta, quindi l’impegno che ci metto questa volta è veramente ai minimi storici.

Vado in cerca del mio unico mio vero alleato, l’ingrediente che nobilita tutto quello che tocca e che non manca mai nel frigo: il maiale.

Scelgo di usarlo in una delle sue forme migliori, ovvero il prosciutto crudo, che compro rigorosamente in tocchi in modo da poterne tagliare, all’evenienza, carte veline o bistecche (con spiccata preferenza per le seconde).

Salvator cucinae

Il risotto è un piatto che faccio talmente spesso che ormai vado praticamente in automatico: in questo caso basta tagliare l’odioso cavolo viola, a pezzi più piccoli possibili in modo da rimpiattare meglio la consistenza e da avere un sapore più omogeneo nel riso, metterlo a soffriggere nell’olio, aggiungere il riso e compagnia bella.

Quando mancano 5 minuti alla fine della cottura aggiungo il santo prosciutto in modo che insaporisca il tutto senza però lessarsi e via.

Proprio perché non mi fido, decido di aggiungere un cucchiaio di formaggio spalmabile, che mi da l’idea di poter stemperare ancora di più il sapore del cavolo.

In effetti sembra invitante

Il risultato finale è straordinariamente mangiabile! Considerata la facilità di preparazione, penso che sia appena diventato il mio go-to per quando, spero ancora per poco, mi capiterà nuovamente una di quelle maledette palle viola nella cassetta.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...